von der Leyen o Timmermanns pari sono? – 342

la delfina della Merkel, candidata a presidente della Commissione Europea, per farsi eleggere stasera (a voto segreto) dal Parlamento Europeo, dopo le critiche a valanga dalla sinistra (e non solo), deve essersi fatta dare il discorso che aveva preparato il candidato di punta dei socialdemocratici trombato, Timmermanns:

impossibile distinguere i due programmi, a sentire il suo discorso di oggi al Parlamento Europeo: lo dice perfino lui su twitter, contento di essere copiato così a fondo (del resto la von der Leyen ha copiato già pezzi della sua tesi di laurea, senza citare le fonti, e sa bene come si fa…).

c’è perfino il salario minimo europeo, quello che i nostri sindacalisti non vogliono in Italia, gli venisse a mancare il seggiolino sotto il sedere e la possibilità di manovra…: aggiungete la protezione del clima, le quote rosa, il dovere di salvare i migranti in mare, la legalità e una politica economica flessibile; chi la critica da sinistra è proprio incontentabile? ma se Farage, il brexiter, il compagno di schieramento in passato dei 5Sedie, l’ha accusata di fare un discorso da comunista!

quindi, dopo avere fatto la controfigura in meglio della Merkel con mediocri risultati in Germania da 14 anni, ora la von der Leyen si prepara a farla per conto del centro-sinistra europeista?

non è la capacità mimetica che le manca, e l’essenziale per Macron era che a capo dell’Unione Europea ci sia una controfigura senza vero prestigio e una banderuola al vento.

non per niente la von der Leyen ha iniziato il suo discorso in francese: del resto è tedesca, ma nata a Bruxelles, e con questo sembra avere un destino scritto nelle stelle.

e ha concluso con la citazione di una frase di suo padre (spiritosa, alla luce dei suoi sette figli): L’Europa è come un lungo matrimonio. L’amore non diventa forse più grande di quanto era al primo giorno, ma diventa più profondo.

. . .

182 voti certi, quelli del Partito Popolare Europeo; 153 voti incerti di socialdemocratici (che decideranno oggi pomeriggio, ma si spaccheranno nel voto: irriducibili i tedeschi nel no, visto che la conoscono bene) e liberali, che hanno già deciso per il sì, ma forse non saranno compatti, e dovrebbero fare parte della nuova maggioranza europea.

ma si possono aggiungere quelli dei conservatori, soprattutto quelli polacchi, ma anche quelli inglesi – che, in 3 come sono, dopo avere scelto la brexit, voteranno senza imbarazzo alcuno per la nuova presidente dell’Unione Europea di cui non vogliono fare più parte – e tutti indifferenti al programma, che dovrebbe essere indigeribile per loro, ma tanto è fumo negli occhi; ma lo stesso, pare, faranno anche i laburisti inglesi; insomma il caos è grande a Strasburgo.

voteranno di sicuro contro Verdi e Sinistra europea e i populisti di destra – tranne la Lega, però (ma questo ai tedeschi stessi è meglio non farlo sapere).

_image_desktopw1840q70

. . .

ma la meraviglia delle meraviglie quale è? che TUTTE, dico TUTTE, le forze politiche italiane (Fratelli d’Italia esclusi) hanno annunciato il voto favorevole alla von der Leyen, che potrebbe passare – nel segreto dell’urna – proprio con i loro voti.

sì, fate pure a meno di crederci: ma la Lega per Salvini e i 5Sedie voteranno per la Merkel, assieme al Partito Democratico italiano.

la schizofrenia è da tempo arrivata al potere in questo paese.

. . .

alle 19 sapremo come è andata, e se occorrerà, aggiornerò il post.

. . .

eccolo, l’aggiornamento:

eletta con 9 voti di maggioranza grazie ai 5Sedie (14 deputati): vi sembra di buon auspicio?

comunque guardiamo il bicchiere dove è pieno e speriamo che sia meglio di Juncker: se non altro la sua elezione è stata più partecipata.

ah, la Lega, da ultimo ha cambiato parere: non si citano i migranti invano; ma la von der Leyen li ha citati apposta: la Lega meglio perderla che trovarla.


12 risposte a "von der Leyen o Timmermanns pari sono? – 342"

        1. vero, o quantomeno molte donne sono così.

          ma allora tanto vale dire quello che pensiamo; e io dico che una signora di famiglia nobile e che fa politica dicendo di voler combattere l’effetto serra, ma facendo sette figli, non è credibile.

          posso? 🙂

          "Mi piace"

          1. solo se entrambe le parti sono d’accordo che l’elemento demografico sia un problema per il clima.
            Ti porteranno comunque esempi di altri ambiti della società dove l’aumento demografico è invece utile.

            "Mi piace"

                1. ahah, dici che sono oramai abbastanza rimbambito per farlo? 🙂 🙂 🙂

                  l’ho ripetuto, consapevolmente, un paio di volte, è vero, pensando che non tutti leggono tutti i miei post sempre, e dunque se a qualcuno fosse sfuggito il concetto la prima volta, lo avrebbe trovato almeno la seconda.

                  comunque adesso, richiamato da te, mi guarderò bene dal farlo più. 😉

                  d’ora in poi citerò soltanto quest’altro fatto: che la Ursula, in questa sua bulimia di maternità, non paga dei sette figli suoi, ne ha anche allevato anche un altro, un bambino profugo: e questo la mette indubbiamente in una luce migliore.

                  poi ognuno ha le sue fissazioni e non mi scandalizzo per nessuna, figurati…

                  ma potrò ripeterlo in un post, dopo averlo scritto in un commento? me lo consentirai? 😉

                  "Mi piace"

    1. in questo caso sono un po’ meno ideologico di te; nonostante gli insegnamenti liceali ricevuti, mi sono convinto, occupandomi di storia, che la storia – che non è per niente razionale, tutt’altro – proprio per questo dipende parecchio dalle personalità concrete dei suoi protagonisti (del resto, altrimenti, non avrebbero neppure senso gli omicidi politici).

      il discorso della von der Leyen è stato bello, ma certamente non l’ha scritto lei; lei è quel che è e non può cambiare più di tanto – anche se a volte è proprio l’abito che fa il monaco.

      prendiamo quel tanto di buono e vediamo come va; io avrei votato Verdi, se non fossi stato in Italia, e mi ritrovo – del tutto a caso – nel loro scetticismo, ma naturalmente spero di sbagliarmi.

      certo, dà da pensare che la maggioranza dei deputati europei della Germania, che la conoscono bene, non l’abbiano votata…

      e se dovrà contare ancora sui 5Sedie per avere una maggioranza nelle prossime scelte, auguroni!

      "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.