immunoterapia – bortoblog 31

discutendo fuori dal mio blog, quante persone interessanti incontro su wordpress; quante piccole forme di resistenza all’appiattimento, a volte anche addirittura eroiche…

. . .

https://maricri48.wordpress.com/2019/08/10/addio-definitivo-allimmunoterapia/
Altro giro, altra corsa! L’ultima TAC mi obbliga a voltare pagina nel percorso di terapia e di cura della mia neoplasia.
Per quasi tre anni un farmaco immunoterapico era riuscito a fermarla, cioè a non farla espandere, poi un serio e pesante effetto collaterale (un argomento spesso sottovalutato) mi ha obbligato ad interrompere per un anno l’immunoterapia (che stava funzionando alla grande!) ed ecco che questo mio non gradito ospite, con cui devo convivere, si è sentito libero.

bortocal15 10/08/2019 alle 13:24
molto importante quello che dici del tuo bellissimo rapporto col tuo terapeuta.
purtroppo sto vivendo (di nuovo) molto da vicino, anche se non personalmente, un dramma simile e posso ben capire la differenza tra la saggezza predicata e quella che si deve vivere e praticare.
un grande abbraccio!

yourcenar11 10/08/2019 alle 13:24
Che bello sentire la vicinanza di persone come te!
Intanto, ho continuato in questo periodo complicato a distrarmi con il tuo blog, con i post dove fai ragionamenti politici e considerazioni personali, ti leggo però senza commentare.
E sai, perché? Perché mi piacerebbe tanto conversare a voce con te e non essere costretta a restringere le mie opinioni in pochi sintetici commenti.
Con mio padre ho trascorso tantissimi pomeriggi a discutere di ciò che succedeva, di ciò che scrivevo sul blog e di quello che leggevamo (libri, recensioni di film, editoriali, ecc.): mi mancano molto quegli scambi, quei ragionamenti in comune ora che non c’è più.
Un abbraccio e al tuo prossimo post!
😊

grazie, carissima mariacri.
non riesco a risponderti sul tuo
blog e spero che tu mi legga qui.
ho in mente per primavera prossima un giro in Croazia e Albania, con ritorno attraverso la Puglia; siccome sei di questa regione, se non sbaglio, una bella discussione ce la possiamo promettere per allora.

risposta di mariacri nei commenti qui sotto.

vedi anche: https://maricri48.wordpress.com/cancer-blogger/

. . .

https://suprasaturalanx.wordpress.com/2019/08/17/eppure/

bortocal15 August 17, 2019 at 6:24 am
bello, come sempre, il post; ma sono qui a “farti le pulci”, come dici tu.
hai ragione di dire che il concetto base “muore giovane chi è caro agli dei” è implicitamente omerico; tuttavia fu Menandro, nel IV secolo, il primo che l’ha tradotto in questa frase (o meglio nella frase simile dell’originale greco); e in italiano l’ha riscritta Leopardi, come epigrafe di Amore e morte, uno dei suoi ultimi Canti (pensando anche a se stesso, evidentemente).
e chiedo scusa della pedanteria senile.

gaberricci August 17, 2019 at 6:31 am
Ero talmente convinto dell’attribuzione che non sono andato a controllare.
Grazie della precisazione… ma credo lascerò l’errore
:-).

bortocal15 August 17, 2019 at 6:37 am
e fai bene.
infatti non è neppure un errore: è una approssimazione… – quantistica? 🙂

. . .

https://suprasaturalanx.wordpress.com/2019/08/13/evoluzione-e-funzione/

bortocal15 August 14, 2019 at 1:28 pm
non ce la faccio a commentare; il post è di una profondità abissale, e una risposta che si collochi sul suo stesso piano forse non sono in grado di darla, o avrei bisogno di molta meditazione per dire se veramente sarei in grado di provarci.
ho qualche obiezione su punti marginali, ma le taccio, perché qui bisogna prima misurarsi con l’insieme.
su questo piano dico soltanto che vedo una contraddizione insuperabile nel paragone con la Riforma e poi nella svalutazione del movimento di Grillo a fenomeno effimero: o è sbagliato il paragone o è sbagliato il giudizio.

gaberricci August 15, 2019 at 7:55 am
La seconda parte ha ammazzato l’innalzamento di autostima che mi aveva provocato la prima :-).
Forse posso trovare una quadra: sparirà forse il grillismo come l’abbiamo conosciuto, e si trasformerà in altro; allo stesso modo, in fin dei conti, il luteranesimo è qualcosa di diverso da come era in principio.

bortocal15 August 15, 2019 at 4:34 pm
teniamoci stretti l’autostima e non lasciamocela scalfire da critiche in fondo banali.
di fronte a fenomeni come il grillismo, che ha anticipato in Italia il nuovo populismo mondiale, di solito altrove molto più dichiaratamente di destra, stiamo annaspando tutti e chiarirsi le idee non è affatto facile.
di recente ho scritto che per interpretare politicamente il presente occorre sforzarsi di guardarlo come se dovessimo scrivere un libro di storia fra cent’anni: ma è più facile dirlo che farlo.
anche se ho sempre visto Grillo come un personaggio sostanzialmente di destra (ma il suo movimento molto più contraddittorio di lui), personalmente non credo che il grillismo sparirà così rapidamente dalla politica italiana – non è l’equivalente dell’Uomo Qualunque di fine anni Quaranta -, e che lo stesso si debba dire del populismo di destra; credo che siano entrambi fenomeni epocali che introducono cambiamenti di lunga durata.
credo che ci sia un parallelismo da cogliere: la riforma protestante nacque dalla diffusione della stampa; la rivolta populista nasce dal trionfo dei social come forma specifica su cui è andata a stabilizzarsi la rivoluzione internettiana.
oltre non so andare; quindi sono abbastanza consapevole dei miei vuoti di interpretazione per rinfacciarne altri a te o ad altri.

gaberricci August 15, 2019 at 6:03 pm
Secondo me, però, l’insistenza sulle innovazioni tecnologiche è fuorviante: ricordiamoci che quando venne avviata la riforma pochissima gente sapeva leggere (certo, si possono stampare anche immagini), e che ai tempi del populismo trionfante ancora moltissime persone si informano in televisione.
Ecco, forse però un parallelismo c’è: il grande analfabetismo dei tempi in cui si diffuse.

bortocal15 August 15, 2019 at 7:56 pm
la connessione tra Riforma protestante e diffusione della stampa è quasi un luogo comune tra gli storici ed è praticamente incontestabile: l’idea luterana della lettura e interpretazione individuale della Bibbia non si sarebbe certo potuta diffondere senza la parallela disponibilità di libri, almeno per la borghesia tedesca colta alla quale si rivolgeva il suo messaggio, grazie all’abbattimento dei costi, prima proibitivi (i libri si lasciavano in eredità, spesso elencandoli nei testamenti uno per uno, come fossero stati appartamenti, dei quali non costavano di meno).
e la riforma, con Duerer, vide addirittura la nascita di una nuova forma di arte figurativa: la stampa, appunto, che ebbe parallelo successo popolare (sempre riferendosi con questo termine alla borghesia colta), anche come strumento di diffusione della Riforma.
oggi il rapporto tra il neo-populismo attuale e i social, che sono il loro principale strumento di diffusione, mi sembra altrettanto innegabile; più faticoso è enucleare con chiarezza quali fondamentali modifiche dei modi di diffusione dell’informazione i social abbiano creato.
certo, i populismi usano anche la televisione, in particolare in un paese molto arretrato nella diffusione di massa dell’informatica, come l’Italia; però il grillismo è nato da un blog, e Trump e Salvini twittano in continuazione.
oltre non so andare, e ogni spiegazione è parziale; tuttavia questa, senza pretendere che sia la chiave finale del problema, non la butterei via.
grazie della discussione, naturalmente.

gaberricci August 16, 2019 at 3:57 pm
È vero, Salvini e Trump twittano, ma si riferiscono ad un pubblico che usa Internet come userebbe la televisione.
D’altronde, il pubblico che ha davvero compreso la natura che ha (o, per meglio dire, aveva) Internet, non accetta la loro impostazione verticistica.

bortocal15 August 16, 2019 at 8:29 pm
perfettamente d’accordo, ma poiché internet è guidata da leggi di mercato e la madre dei cretini, come è noto, è sempre incinta, è sulla massa degli idioti che alla fine internet si è modellata, da quando ha scoperto di poter diventare un consumo di massa.
questo non impedisce del tutto un uso intelligente, come quello che stiamo cercando di fare qui, ma lo ha reso certamente ininfluente e molto marginale, direi.

. . .

E se fosse un trappolone?

corpus05, 11 agosto 2019 at 4:51 am
le analisi si moltiplicano e la tua è interessante; io ho provato a vedere la scelta di Salvini in una chiave internazionale.
ma la seconda parte della tua riflessione non mi convince del tutto, anche se indubbiamente Berlusconi sta usando la mossa avventata di Salvini per provare a rientrare nel gioco politico.
e tuttavia quello che emerge in modo sempre più evidente è che questa rottura improvvisa e controproducente è stato il gesto quasi disperato di un uomo che ha sentito vicina la fine rapidissima della sua parabola politica e tenta il tutto per tutto contando sulla stupidità, ma anche sulla complicità, dei suoi avversari (Zingaretti! Zingaretti!).
la notizia trapelata di una mossa concordata con Zingaretti e Di Maio, giustificata con la frase “non riesco più a controllare i miei” conferma a me la mia analisi sulla fragilità intrinseca di questa avventura con poco senso, che dobbiamo mettere nella storia delle patetiche convulsioni della destra italiana alla ricerca di un leader vero.

Raimondo, 11 agosto 2019 at 7:57 am
All’accordo preventivo Zingaretti Salvini non credo, almeno nei termini da alcuni ventilati, semmai all’involontaria o molto furbesca provocazione da parte di Zingaretti che aveva annunciato già prima l’intenzione di andare direttamente al voto in caso di crisi.
Un’altra trappola tesa a un sempliciotto preso per il naso?
In sostanza siamo d’accordo.

. . .

E se fosse un trappolone? 2

bortocal15, 12 agosto 2019 at 9:51 pm
quindi tifiamo Salvini, no?
quindi Salvini+Berlusconi+i fascisti di Fratelli d’Italia, e, se dovesse servire qualche zero virgola ancora, pigliamoci anche Casa Pound, no?
e noi agitiamoci per bene per portarli al potere.
ragazzi, guardate meno televisione, non fatevi riempire la testa e usate il vostro cervello, che è ancora buono.

Raimondo, 12 agosto 2019 at 10:23 pm
Effettivamente fa molto caldo…

bortocal15, 12 agosto 2019 at 10:25 pm
qui da me 24 gradi 🙂
dici che è per questo? 🙂

Raimondo,12 agosto 2019 at 10:28 pm
Beato te…

bortocal15, 12 agosto 2019 at 10:32 pm
purtroppo la mia casa non è ancora completamente a posto, ma il mio invito del passato rimane sempre valido. 🙂

. . .

https://rbolletta.com/2019/08/13/la-trappola-della-paura/
bortocal15, 13 agosto 2019 5:01 pm
caro Raimondo, tu insisti, ma la tua analisi è sbagliata: come vedi, l’incontro tra Salvini e Berlusconi è saltato; magari si metteranno d’accordo più avanti, ma per ora il trappolone non viene da Arcore, che conta oramai abbastanza poco.

Raimondo, 13 agosto 2019 8:27 pm
E’ iniziata una trattativa e Salvini all’improvviso scopre una realtà un po’ diversa dalle sue farneticazioni. Berlusconi non è il grande vecchio ma…

Raimondo, 14 agosto 2019 at 9:30 am
in ogni caso il cinghiale si sta agitando come se fosse caduto in una buca da cui non può uscire…
è in trappola

bortocal15, 14 agosto 2019 at 3:01 pm
caro Raimondo, sia tu sia io siamo persone semplici e facciamo fatica a interpretare il comportamento dei farabutti, perché non riusciamo ad entrare nella loro forma mentis.
questo sta facendo tutto e il contrario di tutto, tutto assieme: potrebbe anche essere che il suo scopo ultimo, adesso, sia di rifare il governo con i 5Sedie, ma cambiandone il primo ministro.
oppure di arrivare a spaccare i 5Sedie.
chissà; ma oggi pomeriggio è come se fosse un altro giorno; certamente la mossa che ha fatto è convulsa; quindi dettata da paure che a noi non è dato di conoscere.
paura sua, peraltro, non nostra: noi siamo puliti e non abbiamo nulla da temere.

Bannon, intervista al “Corriere della Sera” la scorsa settimana:
“Non tutti i matrimoni funzionano.
Penso che il matrimonio fra Salvini e Di Maio sia stato un nobile esperimento.
Vorrei vederlo continuare, sarebbe grandioso, ma capisco che potrebbe non accadere.”


Una risposta a "immunoterapia – bortoblog 31"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.