La raccolta dei rifiuti

Salve a tutti.

Da oggi, su invito di Bortocal, mitico padrone di casa di questo blog, inizio la mia collaborazione come coautore in questo spazio. Alcuni post saranno riedizioni di articoli presi dal mio sconosciuto blog di provincia Ravennapensa, altri saranno nuovi e originali. Ringrazio fin d’ora i qualificati lettori che mi onoreranno della loro attenzione e Mauro per l’opportunità e la fiducia concessami.

Una rondine non fa primavera, è vero,  ma è sempre bello vederne una.
Una domenica pomeriggio di questo Marzo grigio e piovigginoso passeggiamo sulla spiaggia di Lido di Dante  (Ravenna) vicino alla foce del Fiume Uniti proprio davanti alle piattaforme Eni Angela e Angelina che con l’estrazione del metano stanno probabilmente accelerando la subsidenza della terrafermaa e forse anche innescando nuovi terremoti.  Il mare d’inverno ha un suo fascino discreto con le spiagge semideserte, perchè pochi  sono gli altri passeggiatori. Qualcuno porta i bimbi, alcuni il cane, ma sono sempre in pochi.
Qui, sulle prime dune fra i tronchi e legni portati dal mare incontriamo tre ragazze, poco più che adolescenti, che armate di guanti e sacchetti raccolgono e portano via le plastiche, i vetri e tutti gli altri rifiuti umani sparsi sulla sabbia.
Ciao, chi siete? State facendo un bellissimo lavoro. Fate parte di una qualche associazione?
No, siamo solo amiche e abbiamo deciso di passare una domenica diversa ripulendo la spiaggia.
Parlando un po’ capiamo che nulla sanno delle (meritorie) iniziative di Legambiente Ravenna che organizza periodicamente la pulizia di pinete e arenili nella zona coinvolgendo decine di volontari con grande risonanza mediatica su stampa e social.
Loro, le tre ragazze sorridenti, invece hanno semplicemente deciso che per quella domenica pomeriggio non avrebbero affollato i centri commerciali con le loro coetanee a stordirsi sugli smartphone.
Hanno deciso di ripulire un pezzo della spiaggia di tutti.
E’ un piccolo fatto, forse insignificante sul risultato pratico, ma per un’attimo ho sognato queste ragazze fossero davvero la prima rondine di una primavera umana in cui nessuno ormai spera più.


2 risposte a "La raccolta dei rifiuti"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.