coronavirus: quanto sono comodi gli untori – 133 — Cor-pus 2020

in una epidemia quanto è bello e facile dare la colpa a qualche untore innocente ce l’ha descritto il nostro più grande romanziere dell’Ottocento, Manzoni, famoso per i suoi scolastici Promessi Sposi, ma autore di un libro molto più bello e terribile – in origine parte del romanzo principale -, la Storia della colonna infame, […]

via coronavirus: quanto sono comodi gli untori – 133 — Cor-pus 2020


4 risposte a "coronavirus: quanto sono comodi gli untori – 133 — Cor-pus 2020"

  1. Ultima lettura dal titolo, ritrovo il sito quasi di sicuro
    “LA CINA NON C’ENTRA NIENTE TUTTO È PARTITO DALL’EUROPA”
    Allora sai che ti dico buon pranzo a noi che viviamo del nostro
    pane vino companatico evviva noi e tutti quelli come noi in Italla e nel Mondo .
    Alors laisse mon ami, “tranquille”.
    Je souhaite ques ces merdes à juste titre phottersis
    Ciao

    "Mi piace"

  2. Mah…. forse.
    Questo però non ci deve far passar sopra al fatto che molti stiano speculando meschinamente sul Covid19 e sui suoi morti, cercando di sollevare polveroni per seppellire i loro errori.

    "Mi piace"

    1. hai ragione, zariele, ma non è certo in difesa di questi che ho scritto il post, ma in difesa dei finti “untori” in edizione moderna che proprio questi si inventano e gettano in pasto all’opinione pubblica.

      sono quelli che fanno jogging, ad esempio, i colpevoli, secondo queste dicerie assurde; in Brasile, Bolsonaro, che rifiuta tuttora di fermare il Brasile, dicendo il Brasile non si ferma, come dicevano di Milano Salvini, Sala e Zingaretti a febbraio, ha vietato il surf, indicando nei surfer i pericolosi diffusori dell’epidemia.

      Piace a 1 persona

      1. Certo. Non intendevo dire che non sono d’accordo col tuo intervento. Se vuoi , il mio era solo una chiosa, meglio un ivito aggiuntivo, a non scordarci di sciacalli e avvoltoi. Che assimilo a quelli che alla fine delle battaglia emergevano dalle fogne e derubavano i morti.

        Piace a 1 persona

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.