un nuovo capitolo tossico nella storia del petrolio – 21

il generale Haftar, che controlla la Cirenaica, annuncia che sospende la produzione di quella parte del paese –  7-800mila barili di petrolio al giorno su circa 1,2 milioni -, per fare pressioni sulla conferenza di Berlino che sta per aprirsi e dovrà decidere anche del suo futuro. la mossa assomiglia molto a quella del marito … More un nuovo capitolo tossico nella storia del petrolio – 21

tra Iran e USA la teoria della guerra di von Clausewitz non funziona – 8

scrivevo nelle ore passate che una guerra globale scatenata tra Iran e Stati Uniti mi pareva impossibile, esprimendo una specie di moderato ottimismo razionale: avevo torto, eccola all’ordine del giorno come possibilità concreta. ora dipende da Trump dare seguito alle sue minacce criminali dei giorni scorsi e precipitare il mondo nel caos oppure fare una … More tra Iran e USA la teoria della guerra di von Clausewitz non funziona – 8

incriminare Trump per omicidio, altro che impeachment! – 6

l’omicidio del generale iraniano Soleimani ordinato da Trump è un evidente crimine internazionale. per quel tanto che vale oramai il principio di legalità di fronte all’emergere dei nuovi rozzi nazionalismi che si riservano il diritto di uccidere liberamente chi vogliono. dubito però che i democratici americani avranno il coraggio di incriminare il presidente davanti al … More incriminare Trump per omicidio, altro che impeachment! – 6

a proposito ancora della voglia di guerra americana all’Iran – 5

si moltiplicano le analisi sulla scelta americana di ammazzare quello che era di fatto il numero due del governo iraniano, il generale Soleimani, con un crimine del tipo di quelli a cui ci aveva abituato la CIA dei suoi anni d’oro; ed ora se ne sa qualcosa di più. devo quindi rettificare la mia affermazione, … More a proposito ancora della voglia di guerra americana all’Iran – 5

la guerra mondiale impossibile di Trump – 3

Trump deve la sua elezione anche a Facebook che permise una campagna elettorale mirata verso certi settori di elettorato stomacati dal bellicismo soft della Clinton e dal rischio che una sua eventuale presidenza vedesse crescere le tensioni con la Russia in maniera insopportabile: fu lo spostamento di piccoli settori pacifisti qua e là a determinare … More la guerra mondiale impossibile di Trump – 3

la nuova crisi: salvate i maiali cinesi – 558

ho appena letto che la FED, la banca centrale americana dal 17 settembre scorso ha ripreso acquisti diretti di obbligazioni finanziarie in scadenza, dopo un decennio (cioè dopo la crisi del 2008, iniziata col fallimento della Lehmann & Brothers), e si prepara a immettere sul mercato finanziario complessivamente 500 miliardi di dollari nei prossimi 30 … More la nuova crisi: salvate i maiali cinesi – 558

mamma le turche! uscire dalla Nutella, subito! – 543

sì, le noccioline della Nutella sono turche. Salvini ha scoperto che c’è una immigrazione islamica da combattere anche lì. e noi che pensavamo che la Nutella fosse come la pizza o i maccheroni: un tipico prodotto di successo italiano nel mondo. . . . quando la Ferrero la inventò nel 1964, le nocciole erano tutte … More mamma le turche! uscire dalla Nutella, subito! – 543

i conti con la democrazia 2 – 529

dunque, si diceva nel post precedente che il secondo elemento veramente decisivo per la positività del modello democratico moderno è la divisione dei poteri. questo aspetto, veramente, non siamo abituati a considerarlo caratterizzante della democrazia, ma lo chiamiamo piuttosto “stato di diritto”, e infatti nella democrazia antica era sconosciuto. basta considerare un istituto che appare … More i conti con la democrazia 2 – 529

Trump: come va la lotta contro il populismo in Occidente – 515

la lotta decisiva contro il populismo non la stanno facendo le sardine, con tutto il rispetto per un movimento di esasperata protesta che Salvini può ringraziare sarcasticamente per la pubblicità gratuita che gli sta facendo. ovviamente mi sono stancato di ripetere, sostanzialmente a me stesso, che una vera lotta politica a Salvini non si fa … More Trump: come va la lotta contro il populismo in Occidente – 515

il colpo di stato in Bolivia e la sinistra italiana: gradassa, enfatica, irrimediabilmente maschilista – 504

Giù le mani dalla Bolivia meticcia, proletaria, popolare! chi ha scritto questa frase immonda? non per quel che dice, che ha un fondo di verità, ma per come lo dice. c’è una metafora sottintesa: uno stupro da impedire, e poco conta che la Bolivia stuprata sia meticcia e lo stupratore bianco e yankee: l’ossessione mentale … More il colpo di stato in Bolivia e la sinistra italiana: gradassa, enfatica, irrimediabilmente maschilista – 504

#greenWarren – 490

qualcuno di occupa del programma di Elizabeth Warren, la più credibile dei candidati democratici alle prossime presidenziali del 2020 (ma non è detto che non verrà sabotata, proprio per questo, dalla dirigenza del Partito Democratico, come già avvenuto tre anni fa a Sanders). è una posizione molto critica quella che leggo: protezionismo imperialista, verde e … More #greenWarren – 490

l’ultima Hollywood: Tarantino – 486

parlare o non parlare di C’era una volta a Hollywood, l’ultimo film di Tarantino? dopotutto a parlare di una inezia si rischia di farle dell’inutile pubblicità, no? e poi, mettermi addirittura a recensire un film…, come se avessi chissà quali competenze in materia. intanto che accantono l’idea, ecco che finisco col parlarne via whatsapp con … More l’ultima Hollywood: Tarantino – 486