e continuavano a chiamarla prescrizione…, ma era impunità – 50

la prescrizione all’italiana, che ridere. solo in Grecia la prescrizione funziona come in Italia, e non a caso; negli altri paesi del mondo i reati non si prescrivono come da noi. Come funziona la prescrizione all’estero? e dovrebbe bastare questo, per chiudere il discorso. qui non si tratta di essere filo-grillini oppure no: si tratta … More e continuavano a chiamarla prescrizione…, ma era impunità – 50

il harakiri dei democratici americani: uno spettacolo già visto – 45

la direzione nazionale del Partito Democratico americano ha bloccato la diffusione dei risultati delle sue prime primarie, quelle dello stato del Iowa, per la scelta del candidato che dovrà sfidare Trump a novembre (compito ingrato): afferma che non sono chiari; addirittura suggerisce tra le righe che ci possano essere stati dei brogli: “Abbiamo rilevato delle … More il harakiri dei democratici americani: uno spettacolo già visto – 45

la fine del Salvini decotto come risorsa – 32

la Bestia di Salvini non funziona più, ed effettivamente sono bastati i quattro ragazzi generosi della Sardine a svelare che il re è nudo. ma non dobbiamo tifare Salvini (senza dirlo) soltanto perché ci fa comodo come il nemico perfetto che ci risparmia di avere un programma politico vero, esattamente com’era con Berlusconi nella generazione … More la fine del Salvini decotto come risorsa – 32

DASPO dai social per gli hater? chi è nato dopo Berlusconi è berlusconiano senza saperlo – 23

ho fondato il mio blog nel novembre 2005 (allora ero su un’altra piattaforma); lì conobbi quasi subito, tra gli altri, un blogger di destra, che all’inizio mi si mostrò amico; non sono abituato a distinguere la bontà delle persone sulla base delle loro scelte politiche, o almeno il passaggio non è così meccanico, quindi ci … More DASPO dai social per gli hater? chi è nato dopo Berlusconi è berlusconiano senza saperlo – 23

l’allucinante spettacolo di Fioramonti: verso le Sardine verdi? – 568

un politico coerente, che fa quello che dice e si dimette? nella terra dei voltagabbana continui alla Renzi, Di Maio e Salvini? un esempio insopportabile di rispetto degli elettori. un politico incisivo nei comportamenti e nelle proposte, che non guardano alla convenienza elettorale spicciola del giorno dopo, in terra politica di sinistra? inaudito. un politico … More l’allucinante spettacolo di Fioramonti: verso le Sardine verdi? – 568

nuova legge elettorale. PD: Democratico? no, Demenziale – 525

voi riuscireste mai a credere che sulla nuova legge elettorale il Partito Democratico è pronto ad allearsi con la Lega di Salvini contro i propri alleati, cioè i 5Stelle, LiberieUguali e Renzi? io no; faccio fatica a crederlo; e del resto, chi lo crederebbe, da persona sensata? del resto la stampa di regime, quello attuale … More nuova legge elettorale. PD: Democratico? no, Demenziale – 525

sal-IVA (con le mani nelle tasche, degli italiani) – 437

che cosa voglio dire con questo titolo strano? siccome l’IVA non pare che salirà, neppure per i prodotti di lusso o per quelli anti-ecologici, il mio gioco di parole non è quello della destra che fa agitazione contro il governo strillando nelle piazze che le tasse aumentano. sono da tempo convinto che le tasse dovrebbero … More sal-IVA (con le mani nelle tasche, degli italiani) – 437

#Sozzani e sozzoni: il primo Matteo, troppo ottimista io – 422

il mio post di ieri, https://corpus15.wordpress.com/2019/09/17/mattei-state-sereni-418/, è sbagliato su un punto: sulla base delle notizie che circolavano avevo calcolato in 5 i senatori del Partito Democratico che avrebbero potuto aderire a Italia Viva, il nuovo partito di Renzi, e dunque li consideravo non determinanti per le sorti del governo; secondo la lista presentata oggi, invece, … More #Sozzani e sozzoni: il primo Matteo, troppo ottimista io – 422

piccolo ripasso di strategia (sempre per coglioni) – 395

“Chi è prudente e aspetta con pazienza chi non lo è, sarà vittorioso” Sunzi, L’arte della guerra, Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法 – sesto secolo a.C. . . . chi l’ha detto che è segno di coerenza accettare lo scontro col nemico quando lo decide lui? chi l’ha detto che è vile decidere in proprio quando è il … More piccolo ripasso di strategia (sempre per coglioni) – 395

Calenda batte Renzi 1:0? oppure il contrario? – 392

da Renzi non mi faccio ingannare: è soltanto astuzia della storia se questa si è servita di lui per liberare l’Italia dal Capitone beone; ma la partita è tutt’altro che finita, considerando l’astuzia davvero machiavellica del personaggio. al quale vorrei rispondere citando Senofonte, quando dice che il rispetto della parola data è un bene prezioso … More Calenda batte Renzi 1:0? oppure il contrario? – 392

Lega e Trump (e Maduro): la battaglia d’Italia – 363

se dico che la trovata estemporanea di Salvini di rompere il governo senza neppure trovare un pretesto credibile è soltanto la dichiarazione di guerra aperta all’Unione Europea per conto di Trump, pare che io dica anche che l’esito della battaglia è scontato: vincerà Salvini e usciremo dall’euro e dall’Unione Europea, per metterci sotto il pieno … More Lega e Trump (e Maduro): la battaglia d’Italia – 363

non facciamoci distrarre: il capitone si mangia a Natale – 344

lettera aperta a qualche amico di blog (e si riconosca come interlocutore chi vuole): seguite troppo i media, in particolare quelli italiani, che sono prevalentemente spazzatura. prima avete voluto credere a tutti i costi alla leggenda italica che la prossima presidente della Commissione Europea sarebbe stata la Merkel: ipotesi assolutamente inverosimile, la Merkel che abbandona … More non facciamoci distrarre: il capitone si mangia a Natale – 344

avanti Savoini, che dopo viene Salvini – 332

Gianluca Savoini, ex portavoce di Salvini, presidente dell’associazione culturale Lombardia-Russia, che è privata, accompagna l’8 ottobre scorso a Mosca il capo della Lega nelle ore in cui anche lui si era recato in Russia. e trova il modo di farsi registrare in un hotel in imbarazzanti conversazioni con emissari russi (anche lui! dopo il ministro austriaco, costretto a dimettersi: … More avanti Savoini, che dopo viene Salvini – 332