ritorno alla Terrazza degli elefanti ad Angkor Thom – 265 – Cambogia 2009 14

l’ultima parte della giornata del 19 maggio, dieci anni fa, sono evidentemente tornato nei luoghi dove ero stato già il pomeriggio prima – me lo dicono le foto, dato che altrimenti avrei dimenticato tutto – e non so immaginare altro motivo che per fotografare meglio quei luoghi.

P1040866aaaa

e dunque rieccomi a Roluos, non più per i primi spettacolari colpi d’occhio del giorno precedente, ma per una veduta più particolareggiata e meno mitizzante.

ritrovo poi le magiche principesse di bassorilievi che ho collocato mentalmente ad Angkor Wat, sinora, ed ora sembrerebbero invece a Roluos; però sono andato a controllare e le principesse si somigliano semplicemente, non sono proprio le stesse…

e anche stabilire oggi quali siti ho esattamente visitato, in mancanza di note scritte, è impossibile: rileggendo la guida, tuttavia, questa seconda zona monumentale potrebbe essere quella di Preah Khan, fra le decine in elenco…

. . .

non posso sbagliarmi, invece, per le foto che ho raccolto nei due video successivi: qui sono davvero tornato a Tah Prohm, il centro della città khmer, e ho fotografato di nuovo per bene la Terrazza degli elefanti.

prima l’insieme delle vedute e dei panorami:

poi, in maniera molto analitica e dettagliata, al complesso dei bassorilievi del sito, che rappresentano scena della storia ufficiale, fatta di guerre e di battaglie, in cui avevano un grosso ruolo gli elefanti, e della vita di corte.

ma vi garantisco che vale indubbiamente la pena di dare un’occhiata ad un intero mondo di espressione artistica che conosciamo così poco…

questo video del resto è un piccolo monumento, quasi maniacale, come tutti i monumenti, all’arte dell’estrazione da una foto dei dettagli non visti al momento nel quale la si scattava.

chi appartiene ad un’altra generazione, come me, potrebbe ricordare il film di Antonioni, Blow Up, uno dei capolavori del tempo in cui il cinema serviva a parlare dei problemi e perfino a farci una specie di ricerca filosofica.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.