divagazioni (filosofiche?) in Sri Lanka – bortolindie 29 – 104

la mia sfuriata contro il gestore della guesthouse senza wi-fi in camera e la calma con cui lui ha affrontato la situazione mi spingono a sviluppare strane considerazioni, che – va be’ – esulano o dovrebbero esulare da un diario di viaggio, ma poi il viaggiatore sono io, amante delle riflessioni fini a se stesse, … More divagazioni (filosofiche?) in Sri Lanka – bortolindie 29 – 104

(non) chiudere la stalla, quando i virus sono scappati – 74

che esercizio per la mente critica il delirio del potere di fronte al virus. virus che attacca direttamente i nostri modi di vita: non soltanto la globalizzazione, ma perfino certi sistemi di valore che restano impliciti. come ha detto via whatsapp qualcuno che mi è molto vicino, quello che non è riuscito ad Agnoletto, il … More (non) chiudere la stalla, quando i virus sono scappati – 74

ed ora Atene, il Partenone e Plaka – bortolindie…, 5 – 58

naturalmente ieri sera, finita l’oretta di recupero, che ho impiegato per il blog, sono uscito di nuovo, convinto che avrei fatto soltanto due passi per andare a mangiare e poi sarei tornato di corsa a dormire, considerando che erano 14 ore che mi ero alzato dal letto; cosa che ho fatto, naturalmente, intendo la cena, … More ed ora Atene, il Partenone e Plaka – bortolindie…, 5 – 58

Hitler, Turingia 1930-2020 – 48

“Den größten Erfolg erzielten wir in Thüringen” Il più grande successo lo abbiamo ottenuto in Turingia Hitler 1930 la Germania democratica è in allarme, perché ieri in quel Land è stato eletto presidente un Liberale con i voti determinanti di Alternative fuer Deutschland, il partito sovranista, che oltretutto in quella regione ha assunto un carattere … More Hitler, Turingia 1930-2020 – 48

un nuovo capitolo tossico nella storia del petrolio – 21

il generale Haftar, che controlla la Cirenaica, annuncia che sospende la produzione di quella parte del paese –  7-800mila barili di petrolio al giorno su circa 1,2 milioni -, per fare pressioni sulla conferenza di Berlino che sta per aprirsi e dovrà decidere anche del suo futuro. la mossa assomiglia molto a quella del marito … More un nuovo capitolo tossico nella storia del petrolio – 21

Banca Popolare di Bari: conti correnti, cioè in fuga, e sovranismo bancario – 561

questo post è certamente faticoso, parla di numeri e di grandezze economiche: non so chi me l’ha fatto fare di cominciare la giornata con questa penitenza e soprattutto sono sicuro che non ci saranno lettori che avranno voglia di condividerla con me. a ogni buon conto, per i pigri, metto qui in apertura le conclusioni … More Banca Popolare di Bari: conti correnti, cioè in fuga, e sovranismo bancario – 561

la nuova crisi: salvate i maiali cinesi – 558

ho appena letto che la FED, la banca centrale americana dal 17 settembre scorso ha ripreso acquisti diretti di obbligazioni finanziarie in scadenza, dopo un decennio (cioè dopo la crisi del 2008, iniziata col fallimento della Lehmann & Brothers), e si prepara a immettere sul mercato finanziario complessivamente 500 miliardi di dollari nei prossimi 30 … More la nuova crisi: salvate i maiali cinesi – 558

brexit, la democrazia della minoranza coi soldi – 555

finalmente gli inglesi se ne andranno davvero dall’Unione Europea: finita una farsa, ora ne inizia un’altra, tutta da scoprire. e magari, a sorpresa, perfino un’hard brexit, ora che Johnson potrà farla. . . . ma quando escono i risultati delle elezioni, sfugge l’essenziale: si guardano i seggi, ma si dovrebbero guardare i voti; eh già, perché … More brexit, la democrazia della minoranza coi soldi – 555

un punt e MES – 549

uno che non capisce niente neppure della produzione della Nutella potrebbe mai capire come funziona il MES – che ha peraltro approvato a giugno in Consiglio dei Ministri? come si può credere a chi blatera di rischio di ristrutturazione del debito per via del MES e poi propone di uscire dall’euro, cioè vuole la svalutazione … More un punt e MES – 549

se potessi avere 1.200 euro al mese (il reddito incondizionato di base in Austria) – 514

è partita in Austria una raccolta di firme – ne servono 100.000 in una settimana, entro il 25 novembre – per far discutere al parlamento una proposta di legge, ma senza obbligo di votarla; siccome quello è un paese civile, il Parlamento sarà però obbligato a discuterla pubblicamente, se quelle firme verranno raggiunte (Italia, Italia…); … More se potessi avere 1.200 euro al mese (il reddito incondizionato di base in Austria) – 514

gli ultimi blogger (grafomani?), come i giapponesi nella giungla – bortoblog 41

credo che il titolo dica già tutto, questa volta, e dunque potrei passare direttamente ai miei commenti in trasferta di questa settimana e ai post che mi sono piaciuti. ma, proprio dopo avere scritto questa frase, una forza irresistibile mi spinge a smentirmi subito e a continuare, invece… . . . per quanto strano sia, … More gli ultimi blogger (grafomani?), come i giapponesi nella giungla – bortoblog 41