quando le poesie piovono dagli alberi – bortoblog 47

Silvano è l’amico poeta che qui mi commenta e che ha pubblicato i suoi versi per la prima volta nel libro di cui parlo qui:
https://corpus15.wordpress.com/2019/12/06/percorsi-per-monti-e-pensieri-una-prefazione-mia-a-silvano-gaburro-544/

è venuto a trovarmi il mese scorso, c’erano gli ultimi frutti sul mio grande melo antico che è la meraviglia che mi convinse cinque anni fa, di botto, a trasferirmi qui; abbiamo scosso le mele dai rami, raccolto le più sane nel prato, e lasciato al ricordo dei versi di Saffo sulla mela più preziosa quelle che proprio non riuscivamo a raggiungere.

ho ricevuto versi preziosi in cambio di mele piccole, ma saporite; fosse venuta in mente l’idea nell’Eden non ci troveremmo al punto in cui siamo, probabilmente…

. . .

io direi che da quel melo sono piovuti haiku, ma è noto il mio uso abbastanza disinvolto della parola (ma dovrò tornarci su ancora una volta).

. . .

A TERRA RACCOLGO – 1630

Innamorate del vento, cento e cento,
hanno abbandonato il grande cielo verde
del vecchio melo.

Tra gli steli d’erba,
gialle e rosse di sole
le mele ammaccate piangono botte e ferite.

Spargono odore di zuccheri profumati.
Beccafichi e vespe
spolpano le carni dall’intenso aroma d’ autunno.

Colmo è il mio cesto.
Non posso lasciare alle voraci muffe
questo prezioso dono degli avi.

Ringraziandoli
mi sazierò
delle parti migliori.

. . .

post che mi sono piaciuti:

https://zariele.wordpress.com/2019/12/14/io-sono-i-miei-luoghi/

https://ilmiokiver.wordpress.com/2019/12/14/io-non-so-il-perche-succedono-cose-che-tu-voglia-o-non-voglia-le-piu-bizzarre-le-piu-felici-e-le-piu-dolore-non-te-le-aspetti-altre-le-temi-che-fai-tremi-non-puoi-fermarti-dalla-paura-vuoi-f/

https://mammiferobipede.wordpress.com/2019/12/13/la-manutenzione-del-mattatoio/

“Crolla il Labour”? “Grande vittoria dei Tories”? Vediamo i numeri.

Ricordo di te

Strage di Piazza Fontana, 50 anni dopo ancora tante domande.

Il cigno nero?

Stupidità funzionale, ora si piega tutto.

Disturbi mentali, il mio momento di parlarne in pubblico

https://zariele.wordpress.com/2019/12/08/ritratto-di-baldracche-con-maitresse/

https://massimobotturi.wordpress.com/2019/12/08/amatissime/

. . .

e rieccomi, con qualche ritardo stavolta, alla mia settimana sui blog altrui (va da sé che anche i post che commento mi sono in genere piaciuti, e se così non è sarete debitamente avvisati 🙂 ):

https://monkeystale.ca/2019/03/05/sacred-cities-of-sri-lanka/

BORTOROUND December 13, 2019
your photos are superlatively beautiful, your descriptions accurate, the humor that makes people smile pleasantly sometimes does not lack.
thank you!

MAGGIE AND RICHARD December 13, 2019
Thank you so much! Sri Lanka is a wonderful country to photograph.

. . .

https://nonsonoipocondriaco.wordpress.com/2019/12/12/le-perle-di-achille-38
bortocal15 12 dicembre 2019 alle 09:02
questo tuo Achille è una metafora vivente, preziosa.
non è che ama anche Salvini alla stessa maniera, per caso? ahah

Kikkakonekka 12 dicembre 2019 alle 09:08
Lui odia Salvini, è un fondamentalista di sinistra che – tuttavia – fa fatica ad identificarsi con la sinistra attuale.
Cmq sì, è una metafora vivente.
Anche una macchietta.

bortocal15 12 dicembre 2019 alle 09:12
lo sai che in fondo lo immaginavo?
in effetti non c’è troppa differenza tra i due gruppi…
(a breve un post sul tema…, se qui smette la meraviglia del nevicare…, ma non pare che ne abbia voglia, eheh)

Kikkakonekka 12 dicembre 2019 alle 09:19
Qui Padova: ha iniziato a nevicare anche da noi.

. . .

https://zariele.wordpress.com/2019/12/10/pramsa/

bortocal15 dicembre 10, 2019 alle 7:39 am
bellissimo, grazie: pezzo straordinario.
lo aggiungo in coda al mio come una integrazione indispensabile, va bene?
un abbracio.

bortocal15 dicembre 10, 2019 alle 7:41 am
abbraccio, ovviamente

zariele dicembre 10, 2019 alle 9:01 am
Grazie a te del commento, ma soprattutto dell’affetto che nutri per Parma.
Ti auguro una buona giornata.

. . .

https://veronicaiovino.com/il-mio-tour-in-giordania-tra-avventura-e-storia/
bortoround 09/12/2019 at 18:27
ahah, ed ecco qui il solito rompiballe egocentrico che coglie subito lo spunto per ricordare i suoi dieci giorni in Giordania nel 2008!
da cui tornai incubando una setticemia che esplose in forma fulminante pochi giorni dopo e che per un soffio non mi portò alla tomba.
hai visto meraviglie che io ho trascurato come il deserto di Wadi Rum; in compenso setacciai per bene il paese e rimasi a Petra due giorni, il tempo per scoprire anche qualche aspetto segreto di quel sito fantastico.
le cronache e i video miei sono naturalmente sul mio blog di allora, corpusblog05.wordpress, che tu ben conosci, e sul mio canale Youtube, dove li ho pubblicati dopo averli montati abbastanza recentemente.
un abbraccio, Veronica: le tue foto sono sempre straordinarie! e… a presto!

Veronica 09/12/2019 at 18:40
Ma c’è un posto in cui tu non sia stato????Sei sorprendente caro Mauro!A parte che nemmeno a farlo apposta sto battendo pian pianino tutti i luoghi in cui hai avuto la fortuna di andare quando non c’era tutto questo turismo quindi è sempre costruttivo il confronto con le tue esperienze di gran lunga molto più autentiche delle mie che purtroppo mi devo adeguare e inventare le peggio cose per trovare degli angoletti ancora incontaminati 🤣🤣🤣🤣
Detto ciò se mi mandi il link dei tuoi articoli me li leggo sempre molto volentieri curiosa di scoprire la Giordania di 11 anni fa senza dubbio lontana dal boom turistico degli ultimi anni (quest’anno un enorme cartellone all’ingresso di Petra celebrava il raggiungimento di un MILIONE di visitatori solo nell’ultimo anno 😅)
Ti abbraccio forte… e fammi sapere se hai news sullo Sri Lanka 😘

bortocal15 10/12/2019 at 22:29
ce n’è di posti ove non sono stato! quasi tutta l’Africa, quasi tutta l’America latina, quasi tutti gli USA… e l’isola di Pasqua e le Galapagos, accidenti!!!, non le vedrò mai. – ah, e neppure Norvegia e Islanda o Irlanda, per dire
ma tieni conto che ho quasi il doppio dei tuoi anni, che ho cominciato a viaggiare in Asia soltanto dal 2003 e che non viaggio da 5 anni! a me pare che ti stai rifacendo benissimo 😉
dici che le mie esperienze sono più autentiche? è la stessa invidia che io provo per chi mi racconta di essere stato in India quarant’anni fa, quando io non ci pensavo nemmeno.
in realtà la mia Giordania del 2008 non era poi così incontaminata, anche se certamente qualche posticino fuori dal turismo di massa sono riuscito a trovarlo, in particolare Gadara, luogo evangelico veramente autentico, proprio perché sconosciuto come tale.
se ti mando tutti i link dei miei racconti finisco nello spam: ti mando un riepilogativo dei post, e poi – in un commento a parte – il link ai video Youtube, che – a parte quelli su Petra – ho montato di recente.
non ho un’unica parola chiave e quindi devi partire da questo link per mese, ci sono alcuni pochi post dal 16 marzo in poi, risalendo all’indietro nel blog: https://corpus0blog.wordpress.com/2018/03/page/1/
sono video a cui tengo particolarmente, lo sai.
ma no! che bello! i video sono tutti riportati alla fine dei post ai quali si riferiscono: certo, ti vorrà comunque una settimana almeno, se decidi di leggere i post e di guardarti anche i video: santa pazienza! 🙂
– quanto allo Sri Lanka devo aspettare che arrivi mia figlia da Abu Dhabi a fine mese per definire le date, che saranno un bell’incastro, anche perché vorrei condividere un paio di giorni con lei e il suo moroso un giro nell’Oman, e a marzo poi mi aspetta in Pakistan mia cugina, che ha sposato l’ultimo discendente dei marajah di Lahore, per il festival dei fiori, e ha promesso anche che mi farà assistere a una partita di caccia…
e adesso scappo, perché so di rendermi semplicemente odioso… 🙂
– le notifiche continuano a non arrivare…, e io vengo qui a controllare quando mi compare alla mente la domanda: come mai Veronica impiega tanto a rispondermi? 🙂

Veronica 11/12/2019 at 06:26
Come non ti arrivano le notifiche? 😭😭😭😭😭
… infatti anche io mi domando spesso perché mi rispondi sempre dopo un bel po’ e non è da te….
Mannaggia che stress questo blog riuscirò mai a venirne a capo?
😅
Hai capito tua cugina?
Pure imparentato con i marajah sei???
Un uomo dalle mille sorprese…
spero tanto di viaggiare tanto quanto hai viaggiato tu, caspiterina se ne hai fatti di giri intorno al mondo
😍😍😍
Ora con calma vado a leggermi e vedere i tuoi video della Giordania.
Per lo Sri Lanka credo di fare il biglietto all’inizio di gennaio sperando che si incastri anche con i tuoi giri caro Mauro altrimenti ti verrò a trovare nel tuo paese natale sappilo
😜
Ti abbraccio forte forte e a presto!

bortoround 12/12/2019 at 00:09
nessuna notifica, veronica, neppure stavolta – e ho anche provato a commentarti con due blog diversi, giusto per vedere; e non ti dico come resto male quando arrivo qui e trovo già una folla di commenti e like.
in ogni caso io adesso ho i miei problemi più che altro con google, che mi fa impazzire per gestire le mail.
non ho ancora finito con le particolarità della mia famiglia, ma mi riservo altre storie in altri momenti.
quanto allo Sri Lanka, io penso che potrei andarci tra fine gennaio e inizi di febbraio, eventualmente, ma ci vado soltanto se le nostre date coincidono; quindi fammi sapere la data esatta tua.
volentieri ti aspetto non nella mia città natale, che dovrei raggiungere con qualche ora di viaggio, ma dove sto adesso, con tutta la tua famiglia, naturalmente.
un abbraccio a te, instancabile. 🙂

Veronica 12/12/2019 at 06:54
Non riesco a capire perché non ti arrivano🤔
… hai controllato se per caso ti hanno tolto l’iscrizione alla newsletter?
Visto che con quell’operazione del cambio hosting ho perso tutti i contatti….
Per le particolarità della tua famiglia sono super curiosa e non vedo l’ora di scoprirle
😁
Per lo Sri Lanka io potrei le ultime due di febbraio, max prime due di marzo prima non ce la faccio 😭
Come si fa????
Buona giornata e a presto caro Mauro

bortocal15 12/12/2019 at 19:23
neanche mi si apre la finestrella del rispondi, qui, se è per quello; ma faccio una cosa, per le notifiche: mi cancello e mi reiscrivo, qualcosa succederà…
per i tempi dello Sri Lanka potrebbe essere un problema, ma vediamo che succede; la cosa per me è ancora molto fluida e dipende anche dai tempi delle ferie e dei viaggi di mia figlia Sara (che, come Marta, ha preso il mio gene viaggiatore, evidentemente…).
posso anche vedere se fare un’andata e ritorno dall’India, se non costa troppo; oppure, al massimo, 🙂 ti lascio dei bigliettini sotto i sassi lungo i 5.500 gradini del Picco di Adamo (del resto, se lo faccio per conto mio da vecchietto forse è meglio per non rallentare te, che sei un’atleta).
vediamo vediamo…
ma se tu vai a metà febbraio, dovremmo certamente riuscire a incastrare i tempi; comunque decidi tu, in base alle tue esigenze, io cercherò di adeguarmi, e sono certamente in una condizione che mi permette una flessibilità maggiore.
abbraccio!

. . .

https://nonsonoipocondriaco.wordpress.com/2019/12/09/leopoldo-ii-e-le-atrocita-nel-congo-belga/

corpus05 9 dicembre 2019 alle 14:24
pare che il Congo non fosse neppure uno stato, ma un semplice possedimento personale del re del Belgio.
per l’esattezza le vittime del genocidio congolese perpetrato dai belgi sono calcolate nell’ordine di 10 milioni, quasi il doppio delle vittime della shoah in tutta Europa.

Kikkakonekka 9 dicembre 2019 alle 14:39
Un possedimento di oltre 2 MLN di Kmq.
Il Belgio è di 30mila Kmq (70 volte più piccolo).
Pazzesco.

corpus05 9 dicembre 2019 alle 14:26
è incredibile come in Italia non si sappia che negli anni Venti gli italiani hanno sterminato la metà della popolazione libica del tempo; non è servito a rinfrescargli la memoria neppure che Berlusconi abbia risarcito al Libia con 5 miliardi per questo.

Kikkakonekka 9 dicembre 2019 alle 14:39
Fingere di non sapere è il modo migliore per travisare la verità storica.

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 17:52
non credo che il tuo (e adesso anche mio) commentatore finga di non sapere; credo che non lo sappia davvero; il sistema informativo italiano ha completamente censurato la faccenda, altrimenti come si potevano convincere gli italiani a ridiventare fascisti?
fu persino girato un film negli anni Sessanta sulla faccenda, Il leone del deserto, ma in Italia fu proibito dalla censura; giusto per quelli che si preoccupano della libertà di espressione in Cina!

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 15:43
Invece nessuno ha mai risarcito i Nativi Americani,vittime del peggior olocausto della storia, anzi:tutti a comprare merda americana!
Ma quello va bene, giusto?

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 17:55
scusa, se sono franco, ma la logica dov’è?
perché mai dovrei essere favorevole al mancato risarcimento dei nativi americani?
ah, ma tu sei uno Sioux, immagino… 🙂

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 19:07
Io ho vissuto con i Lakota, sì, sono tuttora la mia seconda famiglia e mi stanno sui coglioni tutti quelli che ritengono vittime sempre e solo determinate popolazioni e mai i Nativi Americani.

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 19:44
bella esperienza, molto interessante e coinvolgente, immagino.
grazie di averla accennata.
però, ecco, non è che se io non parlo degli indiani Dakota ogni volta che commento altro, significa che mi sta bene quello che gli hanno fatto e gli fanno. 😉

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 19:46
Certo,lo spero.
Però in generale nessuno ci pensa mai.
Io ho condiviso con loro parecchie delle battaglie che devono affrontare quotidianamente, partendo dal fatto che sono stranieri in casa loro!
Un po’ come sta accadendo a noi adesso.

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 21:06
ahha: stranieri a casa nostra…
non sapevo che vieni dal Sued Tirol anche tu.

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 21:11
Intanto usa i congiuntivi….
Io sono emiliana!

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 21:26
oh, scusami tanto per i congiuntivi.
in effetti dovevo dire: non sapevo che sei emiliana.
ma non ho capito dov’è l’errore nell’altra frase: è identica, cambia solo la regione! 😉

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 21:10
Se ne sono accorti perfino i miei fratelli Lakota tutte le volte che sono venuti a trovarmi.
Ci stanno invadendo e sostituendo.
Se non te ne sei reso conto svegliati.
Piano Kalergi

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 21:28
però vacci piano con i tuoi indiani, che poi ci invadono anche loro… ahaha

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 21:19
veramente io conosco soltanto due invasioni recenti nella storia in cui gli immigrati hanno sottomesso gli abitanti originari (escludendo dal conto la lunga e più antica storia del colonialismo, per il momento): gli italiani in Sued Tirol, regione a cui hanno cercato di rubare perfino il nome, senza riuscirci, e gli ebrei in Palestina, che ci sono perfettamente riusciti, invece.
ma qualcuno ha paura di un 10% scarso di immigrati, che peraltro tengono in piedi l’economia del paese, visto che svolgono lavori che gli italiani sono troppo benestanti per voler fare.
forse sei tu che dovresti dare un’occhiata in giro al resto d’Europa e a paesi come la Germania o il Regno Unito; io, che sono vissuto nel primo, temo la debole politica di integrazione del nostro stato; però sono anche abbastanza vecchio per ricordarmi quando questi discorsi esatti si facevano nel Nord a proposito dei nostri meridionali che arrivavano a lavorare nella FIAT.
lasciamo tempo ai torpidi mentalmente di resettare i neuroni e il problema si risolverà.

indianalakota 9 dicembre 2019 alle 21:27
Cos’è che fanno gli immigrati??? I lavori che gli italiani non vogliono fare??? Ah sì? Quali???
Spacciare, prostituzione….
Perché gli italiani, caro mio, fanno tutti i lavori più di merda di questo mondo!
Forse tu hai la puzzetta sotto il naso, ma altri, tipo mio marito, si fanno un culo così tutti i giorni, festivi compresi, a lavorare nelle stalle!
Semmai agli italiani non piace essere trattati come schiavi a 3€ l’ora!
Per questo certe merde assumono gli immigrati.
E secondo te tengono in piedi l’economia del paese, gli immigrati 😂😂😂😂
Gli italiani in Sud Tirol….
Per me possono anche mollarlo il Sud Tirol, ma vedo che sono loro a parlare tedesco, a farsi compatire, ma a non mollare mamma Italia!

bortocal15 9 dicembre 2019 alle 21:42
spero che non faremo notte in un blog altrui a sbecchettarci sull’immigrazione in un post sulle atrocità coloniali degli europei in Africa.
se poi mi tocca rispondere perfino sulla bufala del piano Kalergi…
dati una ripassata tu, piuttosto: https://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_complotto_sul_piano_Kalergi e rimetti la testa a posto.
se vuoi continuare passa pure da me, io non me la sento di abusare oltre dell’ospitalità discreta che qui ci viene data.
questa è la mia ultima risposta qui:
su spaccio e prostituzione gli immigrati dagli italiani hanno soltanto da imparare.
ma non pare che tu conosca la realtà produttiva: fai un giro nel bresciano a vedere chi lavora nelle ferriere.
evidentemente un paese arretrato come l’Italia resta a galla appunto pagando gli immigrati ancora meno dei salari già scandalosi che dà agli italiani: i più bassi dell’Europa civile.
sul Sued Tirol potresti essere accontentata presto: basterebbe che uscissimo dall’Unione Europea per vedere riesplodere il separatismo sudtirolese come col terrorismo degli anni Cinquanta e Sessanta; alcuni si stanno preparando, in effetti e molto fuoco cova sotto la cenere.

. . .

ed ecco un assaggio dei post che proprio NON mi sono piaciuti questa settimana, anzi, peggio: mi hanno infastidito:

l’ignobel dei post di questa settimana va a 

Conclusioni dell’assemblea nazionale unitaria delle sinistre di opposizione del 7 Dicembre 2019

prossimamente le motivazioni… (che invece non ho proprio più avuto voglia di scrivere)


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.