strage di Orlando: ma allora io sono di destra? – 292

mi e` stato fatto osservare che il mio secondo post di ieri sulla strage nazi-islamista dei gay ad Orlando era una reazione emotiva sbagliata.

forse in effetti ho sbagliato ad interpretare il silenzio dei blog non schierati politicamente a priori come indifferenza.

probabilmente l’area progressista tace per imbarazzo, invece.

. . .

il fatto e` che la vulgata progressista mostra di essere profondamente sbagliata proprio attorno a questo episodio.

in poche parole sulla strage di Orlando ha purtroppo detto cose meno sbagliate Trump che Obama e la Clinton.

non ho detto giuste, ho detto meno sbagliate.

ma nel clima calcistico che guida il dibattito politico in Italia saro` subito classificato come degenerato destrorso, piegato a destra dall’eta` che avanza.

pero` vorrei provare a ragionare lo stesso, e chi preferisce lo stadio si accomodi altrove.

. . .

cito un blog di destra,

da cui mi divide profondamente la visione del mondo:
.
Strage di Orlando.

In breve, abbiamo Obama che, parlando alla nazione, commenta l’accaduto senza mai nominare l’ISIS

(che pure ha rivendicato l’attacco e a cui Omar Mateen, il responsabile dell’orrore, aveva giurato fedeltà, come confermato dal Capo della polizia, John Mina).

aggiungo che lo stesso giorno un’altra strage anti-gay e` stata sventata abbastanza per caso fermando un aspirante attentatore armato che stava andando a compierla in un’altra citta`.

questo fa pensare che queste stragi abbiano dietro un disegno strategico.

e un disegno che paga, che crea simpatie per l’ISIS tra i nazisti nostrani,

quelli gia` definitisi come tali,

e quelli ancora latenti e in formazione:

dobbiamo guardare bene in faccia questa realta` tragica.

. . .

continua quel blog:

Abbiamo un killer interpellato già tre volte dall’FBI (ma che girava libero)

e suo padre, che nega il figlio fosse animato da fondamentalismo

(ma sul web lui, il padre, simpatizza per i talebani).

Ed abbiamo pure politici italiani, dulcis in fundo, che invocano leggi contro l’omofobia (ma poi elogiano come «riformatore» il Presidente dell’Iran, Paese dove, secondo l’art. 233 del Codice Penale, ai gay vanno 99 frustate).

per la verita` abbiamo anche politici italiani come Adinolfi che avevano auspicato l’uccisione degli omosessuali gay.

e politici italiani con la toga, cioe` preti, che hanno predicato dal pulpito le stesse cose

(pagati dalle tasse di noi tutti,

e dunque da aggiungere al numero dei politici nullafacenti

che stipendiamo a vanvera perche` parlino altrettanto a vanvera).

. . .

e insiste:

Siamo pronti – come Occidente – a minimizzare ogni elemento che ricordi i rischi dell’immigrazione (Mateen era di origine afgana),

e anche gli orrori del terrorismo (la cui matrice islamista viene minimizzata ai limiti del surreale),

pur di non ammettere che qualcosa, nel nostro gioioso festival multiculturale, sta andando storto.

Certo: la strage di Orlando non è purtroppo la prima che avviene negli Usa;

e non è che per compiere orrori simili occorra essere simpatizzanti dell’ISIS (Breivik dice niente?).

Ma proprio per questo non si capisce la fretta di nascondere la realtà che sta dietro questi 50 morti: o meglio: la si capisce fin troppo bene.

. . .

possiamo accettare di metterci in discussione di fronte a considerazioni simili?

e` giusto dire che l’immigrazione oggi presenta dei rischi?

un momento: l’immigrazione in genere? o quale immigrazione?

o vogliamo dire che presenta dei rischi l’immigrazione islamica?

un momento ancora: accettare profughi siriani, chirurghi e ingegneri o simili, in fuga dalla guerra, e` di per se stesso pericoloso?

no: pensarlo e` semplicemente razzista.

affermare che TUTTI gli immigrati sono pericolosi semplicemente perche` alcuni lo sono e` una tipica semplificazione razzista del problema.

. . .

la radice del razzismo e` la miseria culturale.

ma, fatemelo dire nel modo piu` razzista possibile, il razzismo e` prima di tutto un problema di QI.

se l’intelligenza e` poca, il razzismo c’e` di piu`.

e mi dispiace molto se i razzisti si offendono, ma questa e` la realta` dei fatti.

e mi dispiace ancora di piu` per quelli che hanno un QI alto e sono razzisti lo stesso, 

perche` rinunciano ad usarlo.

perche` la radice del razzismo sta nella semplificazione mentale e nella schematizzazione povera della realta`.

ma dico questo e nello stesso tempo vedo bene che e` altrettanto semplificata la visione opposta: quella che nega il problema e il pericolo rappresentato da alcuni immigrati.

quella di chi definisce in assoluto positiva sempre l’immigrazione.

quella di chi non si difende con le iniziative necessarie per non darla vinta alla destra.

. . .

la realta` e` complessa, 

sempre.

la mente umana molto meno.

quel blog ha le sue ragioni, nel suo torto di fondo.

fa schifo quel blog che definisce islamofobi coloro che cercano di matenere una visione obiettiva e articolata del fenomeno dell’islam.

perche` e` come dire che, se non odii gli islamici, allora sei dalla parte dei nazi-islamisti.

e` stupido chi non sa distinguere fra islamici e nazi-islamisti.

come chi non sapesse distinguere fra nazisti e tedeschi, per fare un esempio che mi e` caro.

. . .

se questa è una guerra, l’abbiamo già persa senza combatterla:

perché non possiamo – se non vogliamo passare per gente di cattive letture – riconoscere di avere un nemico;

come no?

il nostro nemico e` il nazismo,

sia nella sua veste islamista, sia in quella paleocattolica, sia in quella laica, se occorre dirlo.

. . .

perché ci vendono la frottola che, in questi e altri casi, la colpa è delle «armi facili»

(e poco importa che qui il mostro fosse un vigilante)

giusta osservazione

e una rapida analisi basta e avanza a far a pezzi il presunto legame fra diffusione delle armi e numero di omicidi;

ah si`: e i dati dove sono?

perché ci viene continuamente ripetuto che il problema son loro, i lerci populisti, i mercanti della paura,

e tutto il resto è un mondo che, in fondo, non vede l’ora di abbracciarsi,

che l’immigrazione è una manna e il terrorismo islamista solo una scheggia impazzita.

segue l’appello a ritrovare i valori dell’Europa oscurantista e cristiana.

speculare agli islamisti.

. . .

cari lettori, la destra ha le sue ragioni concrete e locali, ma ha globalmente torto.

la tradizione europea a cui dobbiamo rifarci e` quella democratica e laica, non quella della scimmiottatura cattolica dell’islam.

e` una battaglia aperta.

dove vince chi sa vedere le ragioni degli altri e farle proprie.

questo dico a chi condivide i miei valori.

. . .

ma adesso ditemi voi se sono diventato di destra senza accorgermene…

Annunci

8 thoughts on “strage di Orlando: ma allora io sono di destra? – 292

  1. Oggi Maria Rita Parsi era in una trasmissione e si parlava di violenza e lei diceva che ormai ci siamo abituati alla violenza, non fa più scalpore, ormai la tv manda film violenti tutto il giorno, serie tv piene di scene di sangue e disastri, quindi forse chi non aveva scritto qualcosa non aveva ancora “digerito” l’evento.

    Mi piace

    1. no, chi non ne ha parlato a caldo, non ne parla piu` sul suo blog.

      e veramente non sono riuscito a trovare altro.

      probabilmente chi ci governa e` piu` saggio di noi e ci propina scene di violenza quotidiane perche` sa gia` che dobbiamo abituarmici.

      il marziano sono io che non ho la televisione, e dunque non riesco ad abituarmi.

      l’atteggiamento di chi oramai non sente proprio il peso questi episodi, che del resto si moltiplicano, e` molto piu` saggio del mio, obiettivamente…

      in osostanza, credo che tu mi abbia aiutato a vedere le cose in una logica diversa da quella in cui sono incistato… 🙂

      Liked by 1 persona

  2. dice Frank Zappa:
    “La droga non è cattiva. La droga è un composto chimico. Il problema è quando quelli che prendono droga la considerano una licenza per comportarsi come teste di cazzo”

    si provi a sostituire la religione alla droga, funziona ancora.

    Mi piace

    1. effettivamente…

      e funziona per ogni religione.

      perfino coi buddisti, che in Myanmar diventano anche filonazisti pur di dare la caccia alla minoranza islamica…

      ma funziona anche per le ideologie.

      insomma, follia e stupidita` non hanno confini e sanno impadronirsi di ogni strumento a disposizione per affermarsi.

      Mi piace

  3. Obama non glissa ma sostiene che l’attentato di Orlando è. “Estremismo di casa nostra”. Questo vale anche per l’altro attentato a una sede che è sventato per puro caso!
    Lasciando perdere Adinolfi è tutto il nostro Anto Rush politico concludo velocemente che oggi non essendovi più partiti di riferimento che promuovano valori nei quali ci si riconosce essere di destra o di sinistra non ha senso l’importante è fare la cosa giusta anche se si è in pochi e se questa cosa giusta purché non sia fatta viene marchiata a fuoco!
    Ciao compagno vado al parco a rallegrarmi con quattro amici semplici parlando di cose semplici e buttandoci giù una cosa meno semplice!
    Shera

    Liked by 1 persona

    1. tu hai quattro amici semplici.

      anche io, anche se sono piuttosto interessati…

      non si fanno portare al parco, vengono a trovarmi loro, ciascuno trovando il suo percorso, anche se cerco di tenerli alla larga.

      ma tu pensa che rischio di diventare un gattaro…

      a parte la specie dei miei amici 😉 e Obama, condivido il resto che hai detto.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...