sul referendum catalano ha ragione Rajoy (nel 2006). – 358

il video di qui sopra e` incredibile!

parla l’attuale primo ministro spagnolo, che oggi manda la polizia a impedire una consultazione democratica, e 11 anni fa, invece, la voleva.

dice (diceva):

Sollecito formalmente la celebrazione di un referendum.

Confido che il governo sappia essere all’altezza delle sue responsabilita`.

Quando i cittadini chiedono un referendum perche` vogliono decidere, la risposta non puo` essere: tranquilli, non succede nulla, confidate in me.

Che scherzo e` questo? 

Non siamo, almeno per il momento, in un regime populista.

Signori, davanti ad una domanda tanto legittima, tanto ragionevole, con un appoggio cosi` vigoroso, non possiamo certamente immaginare che un governo democratico si opponga e lo rifiuti.

Farebbe a pezzi tutti i suoi proclami sul dialogo.

Questa e` la voce dei cittadini, signori.

E` molto facile ascoltarla e conviene farlo.

molto ragionevole, no?

. . .

il referendum del 2006 riguardava in realta` lo Statuto di Autonomia della Catalogna e non una richiesta di indipendenza: si svolse poi il 18 giugno 2006 e sostitui` lo statuto del 1979.

una sentenza del Tribunale Costituzionale Spagnolo del 28 giugno 2010 ne ha poi annullato vari articoli, provocando una manifestazione di protesta, il 10 luglio 2010, a Barcellona, e ponendo le basi della attuale grave crisi politica.

comunque quelle considerazioni suonano tuttora come un gravissimo segno di doppiezza.

ma era il 2006, al governo c’era Zapatero, a capo di un presunto governo di sinistra spagnolo, e non voleva ammettere il referendum in Catalogna neppure lui.

. . .

gioco delle parti: i partiti politici spagnoli, che si dicano di destra o di sinistra, sempre un poco franchisti sono anche oggi.

io non dico nulla sull’indipendenza della Catalogna, e` affare dei catalani.

dico la mia sulla repressione di una consultazione popolare definita anti-costituzionale.

. . .

anche il referendum lombardo e veneto del 22 prossimo, nella sostanza, e` incostituzionale, dato che la Corte Costituzionale ha detto, cancellando 4 quesiti dei 5 in origine previsti, che la nostra Costituzione non ammette referendum sulle questioni fiscali.

quindi non ha valore giuridico un referendum fatto per trattenere una quota maggiore delle imposte lombarde in Lombardia, e infatti questo quesito sulla scheda non c’e`.

pero` nella sostanza i leghisti e le destre danno al referendum questo valore, e non quello che c’e` scritto sulla scheda – che, del resto, e` poco piu` di nulla.

per questo non si deve andare a votare il 22 a questo referendum farsa.

. . .

ma, detto questo, vi sembrerebbe accettabile che la polizia dello stato centrale occupasse i seggi e picchiasse i votanti?

una volta si diceva che dio toglie la ragione a chi vuol mandare in malora.

allora, dio vuol mandare in malora parecchia gente di questi tempi.

soprattutto in Spagna.

Rally in support of the Catalonia referendum


15 risposte a "sul referendum catalano ha ragione Rajoy (nel 2006). – 358"

      1. purtroppo, ma non saprei spiegare esattamente come ciò sia avvenuto nel tempo, l’occuparsi della polis è diventato un modo come un altro per arricchirsi e spadroneggiare. quelli che la fanno seriamente sono considerati boriosi, noiosi, incapaci e perditempo. informare bene, spiegare bene, chiarire, dare visibilità alla complessità è opera faticosa. così come è faticoso darsi il tempo di ascoltare e capire e poi ridire. non saprei proprio da dove ri-cominciare. spero ci siano uomini e donne che lo sappiano e che si assumino l’onere di farlo. sennò… succede come nel video che ho postato da te in risposta ma che è stato bloccato dal sistema… la polizia che scaraventa le persone giu’ dalle scale…

        "Mi piace"

        1. tu ti chiedi come e` avvenuto questo degrado culturale e politico. io non saprei spiegarlo bene:

          da un lato la conquista di un relativo benessere per ampi strati della popolazione e` diventata anche conquista di un gretto egoismo nel difenderlo. se devi conquistare il benessere serve l’intelligenza, se devi difenderlo, quando ti e` diventato naturale considerarlo un diritto acquisito, pare che l’intelligenza non serva piu` e sia piu` utile la violenza, notoriamente non necessariamente intelligente.

          dall’altro lato le capacita` di condizionamento, attraverso l’itinerario che ha portato dalla radio al cinema, alla televisione e agli smartphone ha elevato al cubo o alla quarta potenza e reso semplicemente inimmaginabile la capacita` di controllo e condizionamento oggi istantanea e capillare.

          l’intelligenza delle generazioni che hanno vissuto l’epoca precedente al consumismo di massa e` residuale e in via di estinzione: non mi pare possibile farsi illusioni e sognare chissa` quali rinascite, delle quali non si vedono le basi strutturali.

          Leopardi ai suoi tempi non considerava proponibile neppure la resistenza non violenta, la renitenza: ma si esprimeva a favore di una pura testimonianza individuale; questo era il suo progetto politico, se vogliamo chiamarlo cosi`.

          E tu […] piegherai
          Sotto il fascio mortal non renitente
          Il tuo capo innocente:
          Ma non piegato insino allora indarno
          Codardamente supplicando innanzi
          Al futuro oppressor; ma non eretto
          Con forsennato orgoglio inver le stelle […]

          mi domando se c’e` spazio ragionevole oggi per qualcosa di diverso.

          Piace a 1 persona

                1. in Germania le elezioni sono andate molto bene, lascia perdere la propaganda italiana.

                  un paese che accoglie un milione e 600mila rifugiati in due anni e vede crescere la destra anti-immigrati dell’8% soltanto, per un totale del 13%.

                  e parliamo di Germania dopo l’elezione di Trump?

                  in Italia siamo oltre il 50% di razzisti conclamati e parliamo della corda nella casa dell’impiccato: che ipocrita falsa coscienza per non fare i conti col razzismo di casa nostra.

                  aggiungi che l’AfD ha avuto i risultati migliori proprio nei Land dell’Est dove c’e` stata pochissima immigrazione, ma c’e` piu` poverta` autoctona: il che vuol dire che in quel l’immigrazione ordinata funziona e non suscita particolari reazioni.

                  ma nell’Italia razzista fa comodo far credere che in Germania hanno vinto i razzisti: tutta propaganda a favore del razzismo di casa nostra.

                  la Merkel governera` con i liberali? e` un ritorno, dopo 4 anni, e non fu affatto la fine del mondo. e anche con i Verdi? e` una novita` decisamente positiva.

                  la guerra globale mi sembra un’opzione troppo costosa: secondo me le elite stano puntando su tutt’altro…

                  vero pero` che abbiamo un mezzo squilibrato alla Casa Bianca…

                  "Mi piace"

  1. il lapsus della inammissibilità dei refererendum sulle “questioni ficali” (mi è venuto in mente il deputato antidivorzista beccato a sollazzarsi in hotel con cocaina e escort) credo sia centrale. è una battuta, ma anche no. i partiti (non uso apposta la parola politica perché troppo nobile per la maggior parte dei ciarlatani che ci circonda) usano la pancia, incendiano i desideri primordiali. Come Cetto LaQualunque che dice “CChiù pilu pi tutti”. All’inizio, quando vedevo Albanese interpretare quel personaggio, ridevo. Adesso mi sembra di sentire il telegiornale. Ed il risultato è sotto gli occhi di tutti.

    "Mi piace"

    1. purtroppo ho preso l’abitudine di rileggere un post solo quando riceve il primo commento; e peggio per i post che non vengono commentati!!!

      e adesso che faccio? correggo e rendo il tuo commento incomprensibile o quasi?

      credo di si`, ma e` un peccato perche` il mio lapsus di battitura e` davvero spassoso e Freud ci avrebbe trovato molto da dire… 🙂 😉 😛

      Piace a 1 persona

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.